CALCOLO RIDUZIONE PESO
per calcolare la dieta in caso di necessità di perdita di peso.
Strumento realizzato da Allevamento GoldenMania

Torna alla pagina principale

L'obesità è un problema abbastanza comune nei cani, alcune razze ne sono più predisposte ed altre meno.
Un cane, si definisce "obeso" quando il suo peso supera del 20% quello ottimale.
Ad esempio, un cane che ha un peso ottimale di 30 Kg viene definito "obeso" se il suo peso supera i 36 Kg.

Ci possono essere della patologie mediche che causano questo problema, ma nella maggior parte dei casi, la causa più comune di obesità è un'eccessiva assunzione di calorie per un periodo prolungato di tempo.
Se il Vostro veterinario (che va sempre consultato prima di iniziare una dieta) ha escluso la presenza di malattie, l'unica soluzione al problema è una dieta ipocalorica unita possibilmente ad una maggiore attività fisica.

Questo strumento, ha lo scopo di aiutare il proprietario nel calcolare e monitorare un giusto regime dietetico.

Anche se, apparentemente, limitare il cibo al proprio cane, che appare perennemente affamato, può sembrare una "crudeltà", va ricordato che, in realtà,  aiutarlo a mantenere il suo peso forma migliora di molto la qualità della sua vita.

Ci sono alcuni accorgimenti utili per gestire con successo una dieta per il vostro cane:
- offrirgli una dieta equilibrata, a basso contenuto calorico.
- alimentare il cane "da solo" e lontano da altri animali domestici.
- non dare al cane avanzi della tavola, snack, premietti o altro, e prestare attenzione che anche gli altri non gli diano nulla. .
- cercare di far fare al vostro cane un sano esercizio fisico, possibilmente giornaliero.
- evitare di preparare o somministrare cibo in sua presenza.
- controllare regolarmente il suo peso, in modo da vedere i progressi ed eventualmente portare le opportune modifiche alla dieta.

Ricordate che ogni soggetto, ha il suo metabolismo.
Calcoli ed equazioni, servono solo ad avere un idea di quante calorie servono per mantenere, perdere o acquistare peso.
Qualsiasi calcolo delle calorie necessarie è inevitabilmente una media, e possono esserci variazioni, da soggetto a soggetto, anche importanti.
Occorre quindi valutare, in base alla conoscenza della storia alimentare di un soggetto, se questo ha un metabolismo efficiente, e quindi è in grado di smaltire più velocemente gli eccessi di peso, o meno, ed adeguare di conseguenza la dieta e i quantitativi di mangime da somministrare.

Perché una dieta sia efficace, e non dannosa, deve ottenere la perdita della massa grassa, e non solo del peso corporeo.
Se il peso viene perso velocemente, senza perdita di grasso corporeo, la percentuale di grasso, sul totale del peso, aumenta, e quindi pur perdendo peso, il cane ingrassa.
Inoltre se c'è stata perdita di peso, ma non di grasso, a diminuire sono stati i liquidi e la massa muscolare, col risultato che il peso perso sarà recuperato altrettanto velocemente.

Per evitare questo, occorre non avere fretta, e scegliere un piano di dieta che faccia perdere peso lentamente ma costantemente.

Per ottenere una diminuzione della massa grassa, occorre quindi una dieta che fornisca meno calorie di quelle che l'animale spende ogni giorno, evitando eccessi.

Un adeguato esercizio fisico può essere di grande aiuto, un attività fisica giornaliera, se possibile medio/ intensa, protratta per 30 - 60 minuti, smaltisce calorie ed aiuta la perdita di peso, accelera  il metabolismo e mantiene la massa muscolare tonica ed efficiente..

Se il soggetto deve smaltire molto peso, ovvero se pesa più del 20% - 25% del suo peso forma, i tempi necessari potranno essere proporzionalmente più lungi, anche fino a 8 a 12 mesi, per poter completare con successo la perdita e il successivo mantenimento del peso.

Il tasso massimo di perdita di peso è del 2% del peso iniziale (cane obeso) a settimana.
Se il soggetto perde più del 2% del peso iniziale a settimana, perderà liquidi, muscoli e massa magra, e il suo metabolismo cercherà di diventare più efficiente, e di ricavare il massimo dal cibo somministrato, rallentando la perdita di peso e rendendo più difficile il successivo mantenimento del peso forma.

Il tasso minimo di perdita di peso settimanale non dovrà essere inferiore allo 0,5% del peso iniziale.
Perdite di peso inferiori sono difficilmente misurabili, ed inoltre, ottenendo scarsi risultati. aumenta il rischio che il proprietario si scoraggi e perda interesse nel continuare la dieta e a far fare il giusto esercizio fisico.

Per tarare al meglio la quantità di cibo da somministrare, occorrerà pesare regolarmente il cane.

La prima pesata prima dell'inizio della dieta, per poter inserire i valori corretti.
Successivamente occorre pesare il cane ogni 2 settimane, per verificare che il peso corrisponda o si avvicini a quello dell'obiettivo dato dalla tabella per quella settimana.

Se il peso si discosta di molto, (più del 15/20% di quello indicato) occorrerà tarare il quantitativo di mangime somministrato, diminuendolo o aumentandolo in modo proporzionale.

Se ad esempio, somministrando giornalmente 300 grammi di mangime, dopo due settimane ci si aspettava una diminuzione di peso di 500 grammi, mentre questa è stata solo di 400 grammi (20%) si può provare a diminuire i quantitativi di cibo somministrati della metà dello scostamento, ovvero del 10%, che equivale a 30 grammi al giorno in meno, e quindi dare 270 grammi al posto dei 300.

Dopo altre 2 settimane, si rifà la verifica e si agisce di conseguenza.

Nella maggior parte dei casi, nel giro di 4 settimane, si riusciranno a stabilire i quantitativi corretti di cibo da somministrare, mentre nei casi più estremi, potranno essere necessarie anche 8 o 12 settimane.
 
 Età del cane
Cucciolo 6 mesi 8 mesi 10 mesi
Adulto   da 1 a 8 anni
  Anziano    8 anni e più


 Peso Attuale del cane
 

  Kg.

 (inserire il peso attuale del cane)


 Peso forma del cane
 

  Kg.

 (inserire il "peso forma" che si intende raggiungere)


 Stato del cane
 

Intero  Sterilizzato
 Rendimento dell'alimento
 utilizzato nella dieta
 (energia metabolizzabile)
Selezionare un mangime
 
  REGAL - LEAN BITES
ACANA - Adult Dog Light & Fit
BRIT CARE - Weight Loss

 
   
oppure inserire il nome e
l'energia metabolizzabile
del mangime utilizzato
       nome mangime:

ME

Kcal/Kg.
MJ/Kg.
 Attività fisica del cane (1)
 sedentario  (cane poco attivo, calmo. con normali uscite fisiologiche)
 normale  (cane con normale vita urbana e attività fisica nei week-end)
 attivo  (cane che fa attività all'aperto tutti i giorni)
 Luogo di detenzione
 in casa  (cane che vive in casa in appartamento riscaldato)
 all'aperto  (cane che vive all'aperto o in locali non riscaldati)
 Temperature esterne
  (misurate all'ombra)
 
 temperature normali  (temperature esterne tra 10 e 25 gradi)
 freddo o caldo  (temperature esterne tra 0 e 10 gradi o tra 25 e 30 gradi)
 molto freddo o caldo  (temperature esterne tra -1 e -10 o tra i 31 e i 38 gradi)
 Predisposizione di Razza
 terranova e razze nordiche
 golden retriever,  labrador retriever, beagle, cani con tendenza ad ingrassare
 altre razze, cani con metabolismo normale
 levrieri, alani, cani da caccia, cani con tendenza a dimagrire
 Velocità perdita peso
 lenta  
 normale   % di peso perso settimanalmente rispetto al peso iniziale :
 veloce  
 
RISULTATI:
Razione Giornaliera di
(EM:)
Peso forma
raggiunto in:
  (grammi)
0 settimane
0 giorni
2 pasti da:   0  (grammi)
3 pasti da:   0  (grammi)
Riepilogo
Parametri:
 Kg da perdere:  
 Kcal./giorno necessarie per il mantenimento del peso forma:   0
 Kcal./giorno somministrate in regime dietetico:   0
 Razione giornaliera al raggiungimento del peso forma:  
 Razione giornaliera durante il regime dietetico:  
 Calorie da perdere in totale:  
 Calorie in meno durante il regime dietetico (deficit giornaliero):   0
 Giorni necessari per raggiungere il peso forma:  
 Settimane necessarie per raggiungere il peso forma:   0 settimane e 0 giorni
 Peso perso settimanalmente :   kg.
 % del "peso perso settimanalmente" rispetto al "peso iniziale":   %
Tabella
Obiettivi:
  Obiettivo
Kg.
Raggiunto!
     
 
Torna alla pagina principale

Questo strumento è stato realizzato utilizzando le informazioni ricavate, tra le tante, da queste fonti:
- The Merk Veterinary Manual, 11ª editions
- Dietetica degli animali da compagnia (dispense universitarie)
- Your dog's nutritional needs - A Science-Based guide, National Research Council
- Pubblicazioni della Texas University - College of Veterinarian medicine & Biomedical Siences
- Lewis L. D., Morris M.L., Hand M.S.Dietetica clinica del cane e del gatto.
- I fabbisogni energetici di mantenimento dei cani, Mussa, Meuneri, Bergero
- Canine and Feline Nutrition 3 edition, Linda P. Case, Leighann Daristotle, Michael G. Hayek, Melody Foess.
- Internet e Google...
 

 

 

I contenuti, gli strumenti e le recensioni presenti in questo sito, sono soltanto a carattere informativo e divulgativo ed esprimono esclusivamente l'opinione degli autori.
Gli strumenti in esso contenuti, non sono in alcun modo riferiti a singoli casi clinici. Si invitano i lettori a consultare, in ogni caso, il proprio VETERINARIO.

E’ vietata ogni forma di copia, modifica o collegamento ed ogni altro uso non espressamente autorizzato di ogni informazione, testo o foto contenuti nel sito.
Per segnalazione errori e comunicazioni: info@infocrocche.it
Tutti i diritti riservati. © Goldenmania - Note Legali e informativa privacy